landays, distici delle voci

Ordini stupidamente di tacere,
non capisci che la voce della verità è più forte del tuo raglio

.

you order stupidly “shut up”
you don’ t understand the voice of truth is stronger than your bray

.

Non è manipolando le frasi dei profeti
che la tua menzogna diverrà verità.

Francesca Diano

*

Ci avete tolto l’aria
ma noi siamo le foglie che respirano

Antonella Barina

*

Non scaglia ma leviga i sassi
la pazienza assaltata, li affila di luce.

Anna Maria Curci

continua su http://cartesensibili.wordpress.com/landays-distici-delle-voci/

landays


I landays sono una forma di poesia breve, popolare e antica che le donne pasthun utilizzano in segreto per denunciare le violenze e i soprusi a cui sono sottoposte.
Landays – o landai – è un distico in cui il primo verso è di nove sillabe, il secondo di tredici. Ma non vi è rigidità nel comporre. La poesia semplice, comprensibile a tutti e che tutti possono scrivere, è certo uno dei mezzi più potenti e liberi per dare messaggi immediati, forti, che si fissino nelle menti in modo indelebile. Con la poesia si sono fatte conoscere nel mondo le lotte dei popoli oppressi, si sono tramandate per secoli le storie delle genti dimenticate.
continua su
http://cartesensibili.wordpress.com/landays-distici-delle-voci/

Trovo perché lascio aperte
tutte le porte

**

Amo gli invisibili
perché sanno ascoltare

**

Se l’abisso è pieno di luci
inizia la Poesia

**

I sogni migliori
sono quelli che lasciano le ali aperte

**

La vita non è altro
che un fiume
pieno di incendi

**

Certi giorni si vive
perché non si sa come morire

**

Se un mistero è pieno di voci
inizia l’invisibile

Alberto Casiraghy, da Squittìi

dal blog http://aforisticamente.com